top of page
Cerca
  • Dott.ssa Fabiana Quaranta

Terapia Enzimatica: nuove frontiere della medicina estetica

Argomenti della pagina:


Di cosa si tratta e a cosa serve

E’ un trattamento medico estetico non invasivo, sicuro ed efficace, che non necessita di anestesia e che combatte adiposità localizzate, cellulite e lassità cutanea con risultati visibili già dalla prima seduta e che durano a lungo. Si tratta di un cocktail composto da 3 enzimi: collagenasi, lipasi e liasi in diverse concentrazioni che hanno proprietà rigenerative, lipolitiche, ntinfiammatorie, antiedemigene e antifibrotiche. Il coktail è iniettato con per via meso o intralipoterapica nelle aree che si vogliono rimodellare.

Sono disponibili tre differenti formulazioni, ognuna delle quali presenta una concentrazione diversa di enzimi, che la rende adatta a differenti problematiche.

La prima che ha più alta percentuale di collagenasi ed agisce sui setti fibrotici determina una ristrutturazione della pelle e un conseguente effetto levigante e tonificante. Viene utilizzata per: fibrosi (cellulite fibrotica (II, III, e IV stadio), cicatrici, cheloidi e lassità cutanea di viso e corpo. Qualche giorno dopo il trattamento la zona appare più liscia, compatta e liftata.

La seconda ha una maggiore concentrazione di lipasi che ha una funzione prevalentemente lipolitica, ovvero che agisce sulla riduzione delle cellule adipose. Questa formulazione viene utilizzata nel trattamento delle adiposità localizzate del corpo, del doppio mento. La terza formulazione è composta dai tre enzimi nella stessa percentuale e viene utilizzata principalmente per il trattamento della cellulite edematosa, della ritenzione idrica e delle borse palpebrali.


Da cosa è costituita

I principi attivi della terapia enzimatica:

Acido Ialuronico ad alto peso molecolare: ha azione idratante, antiinfiammatoria ed antiossidante.

Collagenasi: proprietá finibrinolitiche e rimodellanti. Degrada le fibre di collagene deformate e disorganizzate del derma dei tessuti fibrotici e cicatriziali. Essa ha un ruolo importante nel trattamento di cicatrici da acne, ipertrofiche, atrofiche, cheloidi, ecc., smagliature e anche i tralci fibrotici della cellulite ed è importante anche nella flaccidità e nei trattamenti anti-età. In particolare nei tessuti invecchiati, questo promuove l’attivazione e la proliferazione delle cellule dei fibroblasti, che sintetizzeranno fibre di collagene nuove, più spesse e più forti, che saranno in grado di fornire impalcature strutturali, con conseguente compattezza ed elasticità della pelle.

Lipasi: azione lipolitica. Riduce il volume delle cellule adipose. Mentre la lipasi umana è regolata da ormoni come le catecolamine o l’insulina e il suo effetto dipenderà da questi ormoni quella ricombinante non è sensibile alla regolazione ormonale, il che la rende molto efficace ed indipendente da fattori condizionanti. E’ utile per rimodellare l’ovale del viso o per ridurre il doppio mento e il grasso localizzato nel corpo.

Liasi: azione antiedemigena. Fa si che il liquido intrappolato nei tessuti e che provoca ritenzione idrica venga rilasciato ed eliminato. E quindi utile per combattere edema e ritenzione idrica come per esempio nella cellulite e nelle borse edematose sotto gli occhi.


Quali sono le indicazioni e le aree di impegno

Viso, collo, decolleté, palpebre, seno, addome, cosce, ginocchia,

per trattare

Adipositá localizzata viso e corpo

Doppio mento

Lassitá cutanea

Borse ed edema palpebrale

Smagliature

Cicatrici chirurgiche, acneiche, da ustioni

Cheloidi

Rimodellamento dell’ovale

Cellulite


Durata, frequenza e sedute necessarie

La seduta dura circa 30 minuti, ha un tempo di recupero immediato, può essere fatta in qualunque periodo dell’anno. Per alcune problematiche (microrugosità o lassità cutanea di grado lieve) potrebbe essere sufficiente anche un’unica seduta ma si tratta

generalmente di protocolli che prevedono 2-4 sedute a distanza di 21-30 giorni.


Dove fare il trattamento

Clicca qui e prenota una Consulenza personalizzata GRATUITA presso lo Studio Dott.ssa Fabiana Quaranta, potrai verificare fin dalle prime sedute il risultato che potrai raggiungere.

45 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Le macchie cutanee e il loro approccio medico estetico

Le macchie cutanee sono legata ad un’alterata produzione da parte di alcune cellule dell’epidermide, i melanociti, di melanina. La melanina è un pigmento con funzione fotoprotettiva. I melanociti prod

Comments


bottom of page